Skype Me™!
Crea sito

Come Utilizzare la Chat di Facebook su iChat in ogni Mac

Che lo pensiate o no, è oggettivo che la chat di facebook non sia quella grande opera di grafica. Ecco perché magari, sarebbe bello, utilizzare un programma appositamente per la chat di Facebook che sia graficamente migliore. Windows Live Messenger ci ha già pensato grazie al nuovo WLM che include anche Facebook. Ma sul nostro Mac??. Bè, diciamo che una soluzione c’è. Forse non tutti conoscono Ichat, il client di Mac fornito già con il sistema operativo. Non è molto utilizzato in genere ma vi posso assicurare che è un ottimo client per chattare. Ora è arrivato il momento di utilizzarlo perché, vi farò vedere come utilizzare la chat di facebook su iChat 😛

Continuate a leggere per scoprire come.

Per prima cosa, scontato, aprite iChat 😛

Se è la prima volta che aprite iChat, vi verrà mostrata una schermata di benvenuto e potrete configurare subito il vostro account, altrimenti andate, dal menu, in “Ichat-Preferenze”, Scheda “Account” e infine sul “+” in basso a sinistra per aggiungere un nuovo account.

Come tipo di Account scegliete “Jabber“.

Ora come Nome Account dovete inserire il vostro nome utente seguito da “@chat.facebook.com“.

Es:[email protected]

N.B.: La maggior parte degli account facebook finiscono con una serie di lettere e numeri. Ad esempio: http://www.facebook.com/02145632654587

In questo caso l’account su Ichat non funzionerà, dovrete quindi modificare questo numero in un vostro nome utente (ad esempio io ho scelto luca.volino). Per modificare quella serie di numeri che vedete in un nome, basta andare da Facebook in “Account – Impostazioni Account”. Da qui scegliete la seconda voce “Nome Utente” e cliccate su modifica. Scegliete un nome utente, e uscite e rientrate da facebook e sul profilo leggerete: http://www.facebook.com/vostronomeutente

Ok, inserite la vostra password e cliccate sulla freccetta di “Opzioni server“.

Inserite queste impostazioni:

Server: chat.facebook.com

Porta: 5222

Cliccate su Continua  e poi su Fine.

Per mostrare Ichat sulla barra dei menu, sempre da “Preferenze” andate sulla scheda “Generale” e spuntate la casella “Mostra stato nella barra dei menu

Infine, vi basterà passare dallo stato “Non in linea” a “Disponibile” per vedere i vostri contatti caricarsi e cominciare a chattare da iChat.

Spero questo tutorial vi sia servito!!  ;-)

TinkerTool

TinkerTool offre all’utente Mac OS X le chiavi per personalizzare con una comoda interfaccia grafica alcune caratteristiche del sistema non accessibili dalle preferenze del sistema operativo. Distribuito come freeware, il piccolo programma applica le modifiche solo a livello utente, senza apportarle a livello di sistema. Per questo lavoro è disponibile TinkerTool System, che è invece distribuito come shareware per soli 7 dollari. Crediamo comunque che in uno scenario normale la versione freeware sia più che sufficiente.

Le funzioni più interessanti riguardano senz’altro la modifica delle impostazioni del Finder. Con TinkerTool, infatti, basta ad esempio un solo click per poter visualizzare senza problemi tutti i file nascosti e di sistema, ovvero tutte quelle cartelle e documenti che rappresentano il cuore di Mac OS X e che possono essere gestite di default solo tramite il Terminale. Altre preferenze di visualizzazione possono essere definite per altri elementi cruciali dell’interfaccia come il Dock e la funzione Exposè. Read more »

Comic Life

Perchè non utilizzare le foto scattate durante le feste natalizie per trasformarle in un originale fotoromanzo? Comic Life permette di fare esattamente questo.

La nuova versione del famoso software per la creazione di fotoromanzi  e strisce a fumetti introduce il supporto ai templete:

si tratta sostanzialmente di modelli preimpostati sui quali basare il proprio lavoro.

La soluzione di per se non è innovativa, ma si rileva molto utile in quanto permette di snellire notevolmente il lavoro.

Oltretutto, la presenza dei templeteconsente di modificare le proprie creazioni una volta completate , in modo da sfruttare al massimo il lavoro gia portato al termine.

Tra le altre innovazioni presenti in questa nuova versione spicca l’ormai scontata integrazione con Facebook, che nelle mani giuste può dare luogo a risultati esilaranti.

Sono inoltre disponibili un nuovo sistema di gestione del testo al loro interno, nonche numerosi filtri da applicare alle fotografie. Sempre in tema di espandibilità, va segnalata la perfetta integrazione con iPhoto.

Prezzo Gratis!!

link:

http://plasq.com/products/comiclife/mac

VirtualBox 3.0 Beta disponibile, ora si può giocare!

VirtualBox figura sicuramente nell’annovero dei programmi gratuiti immancabili sul computer di un vero geek. Si tratta infatti di una delle migliori soluzioni gratuite per la creazione/gestione di macchine virtuali e l’utilizzo di sistemi operativi virtualizzati.

Ed ora che è stata resa disponibile la prima beta della versione 3.0 possiamo mettere la mano sul fuoco che gli ultimi scettici sulla bontà di questo software si ricrederanno in men che non si dica. Il motivo? Semplice, con quest’ultima attesissima release, VirtualBox colma una delle su più grandi pecche, quella del mancato supporto a Direct3D 8/9 ed OpenGL 2.0.

Questo, tradotto in parole povere, significa che da oggi sarà possibile riprodurre nella propria macchina virtuale con Windows, Linux o Solaris i videogame di ultima generazione ed i programmi che fanno un uso avanzato delle schede video.

Ma le novità non finiscono qui. VirtualBox 3.0 beta presenta anche un supporto migliorato per la sincronizzazione di cartelle tra host e guest di Windows e Linux, delle simpatiche innovazioni dell’interfaccia utente (mini-toolbar nella modalità a tutto schermo, visualizzazione del tempo stimato per le operazioni compiute, ecc.) e tante altre piccole/grandi migliorie che potete trovare in questa pagina.

Il programma, che ricordiamo essere ancora in versione beta e quindi potenzialmente instabile, è scaricabile gratuitamente da questa pagina nelle sue versioni binarie per Windows, Mac e Linux (varie distro). Il peso oscilla tra i 40 ed i 60MB, ma ne vale assolutamente la pena. Ve lo possiamo assicurare.

Scaricatelo, provatelo e, se vi va, diteci cosa ne pensate.

Rivoglio i miei Soldi!!

Sei mai incappato in un problema durante l’acquisto di un’applicazione nell’app Store?

Ecco le dritte per richiedere il rimborso ad Apple.

Apri iTunes,clicca sul tuo nome utente nell’angolo a destra in alto e inserisci la password quando ti viene richiesto.

Raggiunta la pagina delle Informazzioni Account, clicca  sul pulsante  Cronologia Acquisti , e ceca l’aquisto che ha comportato problemi.

SELEZIONARE L’ACQUISTO ERRATO

Clicca sulla freccia al lato per selezionare l’acquisto, poi sul pulsante Segnala un problema che trovi infondo alla pagina.

Al lato del Gruppo di acquisti evidenziato apparirà il Link Segnala un problema cliccalo per accadere al modulo di richiesta del rimborso.

COMPLETA IL MODULO

Indica la ragione per cui chiedi il rimborso, selezionandola da un menù a tendina e inserendo un commento nello spazio apposito.

Completato il modulo, clicca su invia.

Se Apple accetterà la tua richiesta, ti restituerà il denaro speso e bloccherà l’applicazione scaricata.

TrashMe

TrashMe è un software per Mac che consente di disinstallare le applicazioni ripulendo l’hard disk da tutti i file ad essere collegate (file temporanei, preferenze e via dicendo), che spesso rimangono sul Mac anche dopo la classica disinstallazione.

Il software è molto semplice da utilizzare: tramite l’interfaccia è possibile trascinare le applicazioni da eliminare, oppure è possibile visualizzarne la lista completa. Tramite la voce sulla barra menù “Applications” ci verranno infatti mostrate tutte le applicazioni presenti sul Mac.

Per cancellarle, con i relativi file, sarà sufficiente spuntare il nome dell’applicazione della lista e cliccare sull’opzione “Find Files”.

TrashMe è consente una eliminazione sicura delle applicazioni, impedendo di cancellare file di sistema, applicazioni al momento aperte ed in funzione o software facenti parte del sistema operativo. È possibile inoltre selezionare la voce “Others” per eliminare file specifici come widget o pannelli delle preferenze.

Andando nelle preferenze del software, è possibile attivare lo “Smart mode”, che identifica in automatico le applicazioni non utilizzate da eliminare. Vi è comunque la possibilità di visualizzare una preview dei file tramite QuickLook.

L’opzione “Log” consente di tenere traccia di tutte le operazioni effettuate.

TrashMe è una applicazione freeware per Mac ed è compatibile con Snow Leopard. Lo sviluppatore apprezza eventuali donazioni.

CHRONOSYNC 4.1.1

Chronosync 4.1.1 un Backup a prova di bomba!!

Leccellente Time Machine, incluso in ogni Mac, permette di gestire con estrema semplicità il backup periodico del proprio sistema.

Le opzioni previste da Time Macchine, tuttavia, sono piuttosto limitate .

Per chi ha la necessità di organizzare in modo più articolato il processo di backup, Chronosync offre una grande quantità di impostazioni aggiuntive.

Putroppo questa app è a pagamento circa € 30.00 alternativa il nostro torrent 🙂

Il software Econ, in primis permette di sincronizzare le informazioni tra due computer Mac qualsiasi, in modo che uno utilizzi l’altro come uno “specchio”.E’ possibile ad esempio sincronizzare file o cartelle tra due Mac, creare un Backup completo del disco e, eventualmente , utilizzarlo direttamente come disco di avvio per l’altro Mac e molto altro ancora….

HYPERSPACES

Una delle caratteristiche  più interessanti di OSX da leopard in poi è la possibilità di sfruttare space per migliorare la gestione della scivania .

Per gli utenti più navigati, tuttavia, le funzioni offerte di Apple potrbbero non essere sufficenti.e’ a questi utenti che si rivolge HYPERSPACES,un’ap che permette di personalizzare ulteriorlmente space andandosi a piazzare nella barra dello stato.

Modificando le impostazioni di HYPERSPACES dalle preferenze di sistema è possibile modificare il font utilizzato dal sistema e lo sfondo della scrivania, così da creare Space ad hoc, da sfruttare alternativamente o in combinazione con quelli predefiniti.

In questo modo, soprattutto lavorando con molte applicazioni aperte, si riesce a ottenere una discreta razionalizzazione dello spazio di lavoro, riuscendo a destreggiarsi tra le scrivanie in agilità.

Un altro punto a favore di HYPERSPACES è dato dal costo dell’app, piuttosto contenuto!

Perzzo € 10,00

Altrimenti potremmo rimediarlo dal nostro carissiomo torrent 😉

qui potete trovare il sito ufficiale

http://thecocoabots.com

MAME OSX vecchi giochi da bar

Per i nostalgici dei vecchi giochi da bar, è disponibile la versione 0.118 del Mame per Mac OSX. Tra le novità possiamo citare la riscrittura dell’interfaccia utente e la possibilità di usare più tastiere contemporaneamente per sfidarsi a vicenda su un solo computer.

MAME OS X è open source e gratuito, è universal binary e richiede Mac OS X 10.4.

Download: MAMEOSX-0.135.dmg (universal binary, requires Mac OS X 10.4.x). View the release notes.

VLC Media Player

VLC Media Player è un lettore multimediale portatile molto per vari formati audio e video (MPEG-1, MPEG-2, MPEG-4, DivX, mp3, ogg, …) così come DVD, VCD e vari protocolli streaming. It can also be used as a server to stream in unicast or multicast in IPv4 or IPv6 on a high-bandwidth network. Può anche essere utilizzato come server per lo streaming in unicast o multicast in IPv4 o IPv6 su una rete ad alta larghezza di banda.

Cosa c’è di nuovo

Version 1.1.7: Versione 1.1.7:

  • VideoLAN and the VLC development team present VLC 1.1.7, a small security update on 1.1.6.Small new features, many bugfixes, updated translations and security issues were making the 1.1.6 release. VideoLAN e il team di sviluppo presenti VLC VLC 1.1.7, un aggiornamento di sicurezza di piccole sulle caratteristiche 1.1.6.Small nuove, molte correzioni, traduzioni aggiornate e problemi di sicurezza stavano facendo la release 1.1.6. Notable improvements include codecs, demuxers, Audio-CD support, subtitles, visualization and platform integration. miglioramenti degni di nota sono i codec, demuxer, supporto Audio-CD, sottotitoli, visualizzazione e integrazione della piattaforma.

Requirements Requisiti

  • Intel Intel
  • Mac OS X 10.5 or later Mac OS X 10.5 o successivo
  • Quartz Extreme capable Mac Quartz Extreme capace Mac
Powered by WordPress | Designed by: Premium Free WordPress Themes | Thanks to Download Premium WordPress Themes, wordpress 4 themes and Free Premium WordPress Themes